//La Ricerca scientifica è la risposta
La Ricerca scientifica è la risposta 2018-03-20T17:53:24+00:00
ANB Onlus - Noi Ci Mettiamo, la ricerca

ANB in sintesi

Il Neuroblastoma è un grave tumore dell’infanzia: solo la Ricerca scientifica può dare risposte e trovare la cura. Il Neuroblastoma ha origine nel sistema nervoso simpatico e colpisce ogni anno in Italia circa 130 bambini. Con i Tumori Cerebrali, è la 1a causa di morte in età prescolare. È subdolo e aggressivo, spesso quando si giunge alla diagnosi presenta già metastasi a scheletro e midollo.

L’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma O.N.L.U.S. (l’Associazione del Bambino con l’imbuto) è nata nel 1993. Suoi fondatori un gruppo di genitori e agli oncologi, che ne curavano i figli, all’Istituto G. Gaslini di Genova, che la riconosce come unico interlocutore per la ricerca sulla patologia. Ha destinato alla ricerca, attraverso l’omonima Fondazione, oltre 20 Mil di euro – il 75% per contratti a ricercatori – tutti raccolti da donazioni di privati e aziende.

L’Associazione è Socio Aderente all’Istituto Italiano della Donazione (IID).

Grazie al suo impegno si sono fatti molti passi avanti nella comprensione biologica della malattia e dei meccanismi che la generano. Si sono, inoltre, garantiti corretta diagnosi e protocolli di cura moderni e personalizzati. È stata creata una rete nazionale di eccellenze scientifiche, impegnate sul Neuroblastoma nelle diverse aree (biologia, biologia molecolare, genomica, immunoterapia, farmaci innovativi). Tutte queste eccellenze collaborano al 1° programma di sviluppo dell’attività clinico-biologica e ricerca traslazionale.

Oggi, nonostante i progressi dell’oncologia pediatrica, nei casi di Neuroblastoma 4° stadio, la forma più aggressiva e diffusa, la percentuale di sopravvivenza non supera il 30%. E questo non ci basta!!!

Per approfondimenti sull’impegno dell’Associazione e informazioni complete su tutte le aree di attività visita il sito istituzionale.

Palazzo della Ricerca - Padova

I nostri risultati

  • 20 milioni di euro destinati alla ricerca scientifica
  • 14 milioni di euro destinati ai ricercatori
  • 28 ricercatori ogni anno dedicati alla ricerca sul Neuroblastoma
  • 8 centri di eccellenza finanziati in Italia

ECCO ALCUNI IMPORTANTI RISULTATI DELLA RICERCA

  • PUBBLICAZIONE DEI RISULTATI DELLO STUDIO RIPOSIZIONAMENTO FARMACI coordinato dal dottor Luca Longo e portato avanti da una equipe di eccellenza (Viktoryia Sidarovich, Marilena De Mariano, Sanja Aveic, Michael Pancher, Valentina Adami, Pamela Gatto, Silvia Pizzini, Luigi Pasini, Michela Croce, Federica Parodi, Flora Cimmino, Marianna Avitabile, Laura Emionite, Michele Cilli, Silvano Ferrini, Aldo Pagano, Mario Capasso, Alessandro Quattrone, Gian Paolo Tonini)
  • AMPISSIMA CONOSCENZA BIOLOGICO MOLECOLARE DEL NEUROBLASTOMA
  • DIAGNOSTICA D’ECCELLENZA E TEMPESTIVA E RICERCA DI NUOVI MARCATORI DIAGNOSTICI
  • STUDIO DI PROTOCOLLI DI CURA SUI CASI MENO AGGRESSIVI
  • APPROCCI TERAPEUTICI MIRATI
  • IDENTIFICAZIONE GENE ALK
  • MESSA A PUNTO TECNICA IMMUNOTERAPIA GENETICA
  • INTRODUZIONE NEXT GENERATION SEQUENCY
  • MAPPATURA DNA CON TECNOLOGIE ALL’AVANGUARDIA
  • IMMEDIATEZZA DELLA DIAGNOSI
  • PROTOCOLLI SPERIMENTALI DI CURA
  • IMPLEMENTAZIONE DEL REGISTRO NEUROBLASTOMA e la successiva analisi della casistica, fondamentale per formulare protocolli di cura
  • REALIZZAZIONE DELLA PIATTAFORMA PER I DATI DEL REGISTRO ITALIANO per portare avanti lo “studio prospettico italiano per i tumori neuroblastici in età pediatrica” in collaborazione col Cineca.